Puoi essere monitorato con una VPN? Scopriamolo

[ware_item id=33][/ware_item]

La rete privata virtuale (VPN) è di per sé uno strumento per la privacy che ha un lungo elenco di funzionalità note a molti. Tuttavia, ci sono domande sull'autenticità di una VPN e sulla preoccupazione che può essere rintracciata o meno?


Fidarsi di ogni VPN nell'era attuale non è una buona idea. Questo è perché; ci sono molte entità maligne che potrebbero usare la popolarità della VPN per uno scopo virulento e anche le tecniche di snooping stanno diventando avanzate.

In questo articolo, discuteremo alcuni dei principali motivi che hanno

Le VPN funzionano in ogni caso?

Una VPN utilizza il principio di crittografia e oscuramento dell'IP per fornire una connessione sicura tra il dispositivo e il server VPN. Tutti i dati dell'utente vengono crittografati tramite tunneling VPN e vengono inviati a Internet, il che impedisce attività dannose dovute allo snooping dei dati.

Grazie a queste funzionalità VPN, viene utilizzato per molte ragioni come lo sblocco del sito Web, il torrenting sicuro, il bypass della limitazione dell'ISP, la sicurezza durante la connessione Wi-Fi pubblica e altri motivi.

L'anonimato non significa che la tua attività diventi invisibile, ma non è possibile risalire a te. Ad esempio, il tuo torrenting è visibile a chiunque, incluso il tuo ISP, ma potrebbe vederlo con un falso indirizzo IP VPN e nessuno potrebbe risalire al tuo vero indirizzo IP se la tua VPN funziona correttamente.

Sfortunatamente, ci sono alcuni difetti che potrebbero rendere visibile il tuo vero indirizzo IP anche con una connessione VPN. Se in precedenza hai cercato i dettagli VPN, potresti essere a conoscenza di questi difetti e, in caso contrario, ecco un rapido sguardo ad esso.

Perdita IP

La perdita di IP si verifica per molte ragioni, ma con una VPN si verificano perdite di IP principalmente a causa delle richieste DNS. La maggior parte dei dispositivi ha un'impostazione predefinita del server DNS ISP attraverso il quale vengono elaborate tutte le richieste DNS Internet e il provider Internet è in grado di monitorare tutte le attività dell'utente.

Tuttavia, quando una VPN è connessa, cambia le impostazioni DNS del dispositivo in server DNS VPN anonimi. Attraverso tali impostazioni, si assicura che il sito Web a cui si accede e il proprio provider di servizi Internet non siano a conoscenza del proprio indirizzo IP reale.

Sfortunatamente, a volte le impostazioni del dispositivo tornano ai server DNS ISP predefiniti in presenza di VPN e rimane ignorato. Questo rende il tuo vero indirizzo IP visibile al provider di Internet e alle entità online.

Esistono molte ragioni per ripristinare le impostazioni DNS predefinite, ma una VPN con protezione da perdite DNS potrebbe evitare questo problema con il monitoraggio continuo che ogni richiesta DNS viene prodotta dal DNS VPN o meno.

Questo tipo di perdita è anche noto come perdita DNS.

Perdita WebRTC

La perdita WebRTC non è un errore VPN, ma potrebbe rendere visibile il tuo IP in presenza di un provider VPN e puoi essere rintracciato.

È una funzionalità del browser relativamente nuova che aiuta nella comunicazione in tempo reale senza estensione o plug-in aggiunti. Il funzionamento e il fenomeno di WebRTC sono un po 'complicati e profondi che puoi trovare in dettaglio qui.

Tuttavia, la cosa principale da sapere è che un sito Web potrebbe sfruttare la funzionalità WebRTC per accedere ai dettagli IP dal server STUN, usando un semplice script. Il server STUN viene anche utilizzato dalla VPN per tradurre l'indirizzo IP locale in un nuovo indirizzo IP pubblico e viceversa. Attraverso questa procedura, il server STUN crea una tabella contenente un IP pubblico basato su VPN e l'indirizzo IP reale dell'utente in presenza di VPN. Pertanto, con l'aiuto di JavaScript, queste richieste potrebbero essere utilizzate per ottenere l'indirizzo IP locale e pubblico dell'utente.

Inoltre, questa funzione è abilitata per impostazione predefinita nella maggior parte dei browser più diffusi come Chrome, Firefox e Opera. È così che stai inconsapevolmente perdendo il tuo indirizzo IP in presenza di VPN.

Chi può rintracciarti mentre sei connesso a una VPN

Gli esempi precedenti di perdite IP e possibilità di tracciamento sono quando una VPN manca da qualche parte. Tuttavia, ci sono alcuni aspetti del tracciamento VPN che spesso trascuriamo come utente VPN.

Quasi tutti i provider VPN vendono il punto che sono completamente sicuri e protetti con criteri di registrazione zero. Sfortunatamente, non esiste un modo per capire o confermare tale richiesta da un servizio VPN. Non esiste un provider VPN che non conserva un singolo dato ma è importante conoscere il tipo e la quantità di dati archiviati.

Le VPN dichiarano per lo più che non conservano i registri e inoltre nella loro politica sulla privacy dichiarano i dettagli dei dati che memorizzano. Inoltre, mantengono vaghe tali clausole e quindi la maggior parte degli utenti le trascura.

I provider VPN registrano le attività web dell'utente, i tempi di accesso e di disconnessione. Mantengono anche gli indirizzi IP e la durata della navigazione potrebbe essere superiore a quella che dovrebbe essere memorizzata. Tuttavia, secondo loro, il motivo alla base della registrazione dei dettagli dell'utente è migliorare l'esperienza del cliente. Inoltre, per assicurarsi che non vengano svolte attività illegali. Ma è certo che le informazioni conservate rimarranno solo con il provider VPN?

Le agenzie di sorveglianza come la NSA potrebbero forzare la gestione della VPN a fornire loro le informazioni dell'utente. Ecco perché alcuni affidabili servizi VPN non tengono registri per far svanire le possibilità di tale convincimento.

Come è possibile ridurre le possibilità di tracciamento VPN

Le possibilità di tracciamento VPN potrebbero essere ridotte attraverso alcune considerazioni prima di selezionare un servizio VP.

  • Dai un'occhiata al Paese di origine della VPN

Prima di selezionare una VPN per te stesso, controlla la pagina "Chi siamo" o le informazioni relative alla VPN. Conoscere il paese di origine del fornitore è importante. È perché la posizione determina le leggi sulla privacy che potrebbero costringere il fornitore in futuro.

  • Devi leggere attentamente l'informativa sulla privacy della VPN

È molto importante leggere i dettagli della politica sulla privacy di VPN prima di selezionarla. Il servizio VPN che si prende cura della privacy dell'utente, mantiene la politica chiara e semplice che è facilmente comprensibile.  

I provider VPN legittimi conservano il minor numero di dati possibile. Ad esempio, potevano solo richiedere il nome, l'indirizzo e-mail, i dati di pagamento e l'indirizzo di fatturazione. Lo fanno in modo che possano procedere con l'abbonamento VPN. Inoltre, nella loro politica sulla privacy menzionano chiaramente che non registrerebbero l'indirizzo IP dell'utente, i tempi di connessione e l'utilizzo della larghezza di banda.

  • Ricorda di utilizzare strumenti di privacy aggiuntivi per verificare l'efficacia della VPN

Con l'altro intero pre-to-do list, dovresti prendere l'assistenza di ulteriori strumenti per la privacy. In questo modo è possibile verificare se si è monitorati in presenza della VPN o meno. Strumenti come il test DNS, il test delle perdite IP e il test delle perdite WebRTC potrebbero fornire dettagli sulle prestazioni della VPN.

Parole finali

Chiunque sia preoccupato per la propria privacy e l'efficacia della VPN deve avere una domanda che può essere rintracciata o meno?

Una risposta fedele a questo è sì, è possibile rintracciare una VPN. Esistono numerose VPN là fuori e pochissime sono autentiche insieme a funzionalità affidabili. Il provider VPN può in qualsiasi momento visualizzare i dati e il traffico di un utente. Pertanto, devi fidarti delle promesse fatte da una VPN.

Le VPN sono buone in molti modi, ma niente è perfetto. Pertanto, ricorda di controllare i dettagli di cui sopra prima di selezionare un provider VPN.